Chi siamo

Francesco Mongera

Nasco a Trento – Italia – 28 anni fa. Mi sono laureato in Studi Europei ed Internazionali nel 2007 a Trento e da allora ho fatto svariate cose, curioso di approfondire le occasioni che di volta in volta di presentavano di fronte a me. Ho lavorato come educatore sociale a Trento con ragazzi/e affetti da disagio mentale, ho frequentato la Summer School 2008 in Economie Latinoamericane presso la UN ECLAC a Santiago – Cile – e sono stato stagiaire a Bruxelles prima presso un network di ONG attive in America Centrale e Cuba e poi in Commissione Europea, DG External Relations. Ora, dopo tanto Sud America visto da vicino e da lontano, una nuova “avventura”, balcanica: un cambio di contesto che voglio raccontare con i sensi del novizio, passo a passo.

 

 

Elena Pagni

Cinque anni fa, diplomata al liceo classico, forte di sapere ormai tutto quello che c’era da sapere sui tempi gloriosi e passati e consapevole delle mie non indifferenti difficoltà a muovermi nel mondo reale, ho deciso di provare ad investire i successivi anni di Università in un percorso che mi portasse un po’ più vicino alla mia realtà, anche se meno gloriosa, a volte più povera e mediocre ma assai più complessa e affascinante oltre ogni immaginazione. Ad oggi sto per laurearmi con una tesi che vuole sottolineare il valore degli strumenti cosiddetti di “pacifismo debole” nella risoluzione delle controversie internazionali.

Non posso dire che a portarmi sin qui sia stato un innato amore per la realtà dei Balcani, di cui fino a poco tempo fa non conoscevo molto se non il “sentito dire”, ma è stata una di quelle occasioni che ti si presentano all’improvviso, che lì per lì non sai nemmeno capire come sono arrivate, e che a poco a poco catturano completamente la tua attenzione.

Mi piace pensare che ogni volta che ti metti in cammino con un po’ di curiosità quello che ti si apre davanti è un mondo che un passo prima non potevi nemmeno immaginare, ma da cui, subito dopo, non puoi altro che farti travolgere.

 

 

Silvia Passerini

Nasco a Rovereto nel 1985 ma abito nella ridente località montana di Brentonico, sul Monte Baldo. Studentessa di liceo scientifico e poi, stanca di numeri e formule, approdata a Verona e laureata primo livello in editoria e giornalismo. Da due anni sono studentessa della laurea magistrale in Studi Europei presso l’Universita di Siena. Durante i miei anni di studio intraprendo svariate esperienze lavorative, ciò motivato dall’ovvia esigenza economica e dalla convinzione, forse un po’ retorica ma veritiera, che non si impara solo dai libri. Mi avvicino al mondo del volontariato qualche anno fa sia nell’ambito della disabilità che in quello della cooperazione internazionale e mi innamoro dell’Africa nel 2006 dopo un viaggio di un mese in Zimbabwe. Superato il mal d’Africa, l’incontro quasi per caso di un altro stralcio di mondo, quello balcanico, che voglio osservare con occhi „nuovi“, come il vero „viaggio di scoperta“ impone.

 

 

Maddalena Alberti

Nasco a Brescia 26 anni fa, studio lingua e cultura araba a Venezia, mi innamoro del Medio Oriente e di tutto ciò che gravita attorno a quei posti, quegli odori, quei visi. Viaggio per questo motivo in diversi paesi di quell’ Oriente, e perdo il cuore per il Libano. Mi riprendo dagli sbandamenti dati dall’amore per quella parte incantevole del mondo, ma sono facile all’innamoramento, e perdo la testa per le storie dei migranti che incontro nella mia città. Ho la fortuna di lavorare per un anno e mezzo per la difesa dei loro diritti e per un loro equo accesso ai servizi. Nel Novembre del 2009 incontro gli occhi dei Balcani, e decido di attraversarne lo sguardo. E di starci dentro.
Eccomi qui. Sono Maddalena Alberti, pronta a scoprire la mia parte balcanica e a cercare un modo per amalgamarla con quella araba e quella italiana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: